domenica 14 ottobre 2012

IL RE E L'ERBA VOGLIO!!!

C'era una volta il regno incantato di "Voglio Volere".
Il suo re era un'uomo molto viziato avido e tiranno, infatti, ogni suo desiderio veniva esaurito dai servi di corte.
Il re diceva "voglio da bere" e subito arrivavano i servi con bevande di tutti i tipi.
Il re diceva "voglio del cibo" e i servi accorrevano portando ogni ben di Dio.
Il re desiderava un duello d'onore e l'indomani il duello veniva organizzato, magari fra due poveretti che neppure si conoscevano.
Un giorno il re disse ai suoi servi che sarebbe stato felice di ospitare per cena una fanciulla che lo amasse;
i servi si guardarono un po'  sbigottiti e poi dissero " Certo sua maestà sarà fatto".
I servitori, la sera, portarono a corte una ragazza che cenò col re ma nel momemnto in cui le venne posta la fatidica domanda "Mi ami" la fanciulla rispose "come faccio ad amarla, mio sire, l'ho appena conosciuta".
Il re rimase di sasso e la cacciò e così fece con le altre 25 fanciulle che ospitò per cena, tutte cacciate dopo la fatidica domanda.
Ormai disperato, decise di chedere aiuto al mago di corte e un giorno, mentre si stava facendo portare a spasso sulla lettiga, chiese allo stregone di trovargli un incantesimo che gli permettesse di avere tutto ciò che voleva.
Il povero mago cercò spulciando su tutti i libri di magia che possedeva senza però trovare quello che gli era stato ordinato;Come fare adesso?
Quando il re fu informato dell'insuccesso del mago andò su tutte le furie e lo fece giustiziare per non averlo accontentato.
Un giorno si presentò a corte un'astuta volpe che chiese di poter parlare con il re.
Questi la fece entrare e le diede udienza.
" Dimmi volpe cos'è che hai da dirmi di tanto urgente da distrarmi dal mio pranzo?"
La volpe rispose: " L'altra mattina ero al mercato e per puro caso ho udito il desiderio da voi richiesto al vostro mago, è stata forse esaudito?"
Il re disse: "non ancora, ma sono sicuro che ci stanno lavorando gli altri tre maghi di corte, sai non amo i no come risposta."
"L'avevo intuito mio Sire" disse la volpe "è per questo che ho portato qua da voi oggi la soluzione a tutti i vostri problemi!"

" sentiamo dunque qual è questo prodigio?" disse il re con aria dubbiosa.
La volpe pronta rispose "vedete dentro questo sacchetto ci sono i semi di una rara qualità di erba, L'ERBA VOGLIO, che se piantata nel vostro giardino, vi farà essere un re degno del regno di "VOGLIO VOLERE" in quanto una volta cresciuta, bollita in una pentola, vi farà avere tutto ciò che desiderate, anche il vero amore!"

Il re stolto comperò tutto il sacchetto pagandolo 1000 monete d'oro, un prezzo spropositato all'epoca.
Mentre la volpe lasciava il paese di VOGLIO VOLERE a gambe levate sua Maestà fece piantare l'erba nel giardino del castello una prima volta, una seconda , e una terza fino ad esaurire tutti i semi ma l'erba non crebbe mai.



MORALE?
Ci sono c'erte cose nella vita che non si possono comperare col danaro o ottenere con la tirannia.

L'ERBA VOGLIO NON CRESCE NEPPURE NEL GIARDINO DEL RE!




Scritta da   Borzani Alessio











NOTA SUL COPYRIGHT.  Attenzione quest'opera è protetta dal diritto   d'autore. Sarà perseguita ogni riproduzione non autorizzata.







Nessun commento:

Posta un commento